La Divina Commedia (Deluxe)

Paradiso Artificiale Lyrics – Tedua

Paradiso Artificiale Lyrics

[Testo di “Paradiso Artificiale” ft. Baby Gang & Kid Yugi]

[Intro: Baby Gang & Kid Yugi]
(Sai come mi chiamo, io non so come ti chiami)
Ah

[Strofa 1: Kid Yugi & Baby Gang]
Attraverso lo Stige, le mura di Dite
Vengo dal minerale, dall’acciaio, dal nichel
Stavamo con i taser, mo condividiamo il teaser
Si parlava di droga, ora di cifre
E questo peso in petto è solo polmonite
Rinasco con le spine, sono pieno di ferite
Troppe cose da dire, non bastano le matite
Sei la luce che mi guida o il diavolo che mi uccide
Perché questa non è musica, questo è il mio martirio
Un istante di chiarezza in un ventennio di delirio
Ho pianto così tanto che non basterà il collirio
Per quanto punto in alto non mi basterà l’Empireo
Questo vuoto non è fisico, non basterà riempirlo
Non mi basterà un video per esprimerlo
Un rigo per descriverlo, un calmante a sopprimerlo
Un click a condividerlo, uno sparo per l’epilogo
Io preferisco i ladri agli infami, gli assassini agli ignavi
Gli strozzini agli avari, le corna alle ali

Volevamo il potere, non essere milionari
Essere i migliori e non essere più ignorati
Vorrei essere più forte
Ma tutti i passi sono falsi se le strade sono rotte
Uscii a riveder le stelle, trovai solo la morte
Tu cercami di notte (Ah, ah), Kid Yugi
[Ritornello: Baby Gang]
Giro coi negri africani, mica negri americani
Sono più un negro dei negri italiani

Mangio fufu con le mani, bevo bissap, fumo jwani
Sai come mi chiamo, io non so come ti chiami
Da tutti quei giri loschi, da tutti quei giri strani
Ora siamo a posto, ci siam lavati le mani
A parte gli avvocati e a parte i tribunali
Ora è tutto passato, oggi pensiamo al domani

ALSO READ  Big Bad Mama Lyrics - DrugHill

[Interludio: Noyz Narcos & Tedua]
Eoh, qui Narcos Noyz dall’ultimo girone dei dannati. Per ricordarvi che non è solo pe’ i sordi, la gloria, la fama. È pe’ l’inferno che se scatena
Tedua, Tedua

[Strofa 2: Tedua]
Milano mala, ma la verità è che la città è malata
In circonvalla fai i duecento, segna il tempo in gara
Via Gola, notte fonda, gira in ronda la madama
Gente con la mamma che lavora in viale Zara

Io non faccio mai la spia, io non metto mai la maschera
The Mask, Cameron Diaz, dimmi chi è il più real

Sei sordo, Beethoven, tipe a bordo nel Rover
Venti al polso (Uh), è un Rolex, ma non dice l’ora della morte
“Pon de Replay” di Rihanna mentre lancio cash
Nello strip club di New York, kidnapped con il boss
Quella tipa ha il culo grande, non è Ariana Grande (Ahahah)
Ma una ventunenne del South Bronx (Oh)
Okay, da che parte stai? (Eh)
Tavolo cash game (Eh), difenderò il big blind
Sopra uno yacht in Costa Smeralda
Il GIP che intercetta alla cornetta chi parla (Pow)
[Ritornello: Baby Gang]
Giro coi negri africani, mica negri americani
Sono più un negro dei negri italiani

Mangio fufu con le mani, bevo bissap, fumo jwani
Sai come mi chiamo, io non so come ti chiami
Da tutti quei giri loschi, da tutti quei giri strani
Ora siamo a posto, ci siam lavati le mani
A parte gli avvocati e a parte i tribunali
Ora è tutto passato, oggi pensiamo al domani

ALSO READ  BELLA E BRUTTA NOTIZIA Lyrics - Geolier

Artist – Tedua

Release Date on Jun. 2, 2023

Album – La Divina Commedia (Deluxe)

Denial of responsibility! Theinfobytes is an automatic aggregator of the all world’s media. In each content, the hyperlink to the primary source is specified. All trademarks belong to their rightful owners, all materials to their authors. If you are the owner of the content and do not want us to publish your materials, please contact us by email – theinfobytes1@gmail.com. The content will be deleted within 24 hours.